Enter your keyword

TRACCE

TRACCE

TRACCE

GAGUIK MARTIROSYAN

mostra personale di pittura
con la partecipazione del gruppo rock M.o.M.

23/01/2010 – 13/03/2010

La mostra propone un ciclo recente di oli su tela incentrati sui temi della migrazione, dell’urbanizzazione e dell’uniformazione sociale accompagnati da una performance musicale del gruppo rock M.o.M. (Man on the Margin) non nuovi nella sperimentazione di sonorità e musiche ispirate alla pittura ed alla poesia. Un’esperienza sinestetica in cui il colore si fa musica e la musica si fa colore.

Martirosyan, pittore armeno che vive a Parigi da oltre un decennio, utilizza un linguaggio astratto per raccontare il mondo reale urbano recuperando atmosfere parigine ed imprimendole sulla tela come impronte, testimonianze di un periodo di mutazioni storiche e sociali. [“una trascrizione pittorica di esistenze e di pensieri in una tonalità fiabesca che ha affinità con l’arte paleocristiana – passando per la plastica altomedievale e per la decorazione asiatica“]

Poesia in musica, parole che colpiscono i sentimenti e poi rock fatto di energia e istinto puro: questi gli ingredienti che si fondono a formare l’anima dei M.o.M. (Man on the Margin), gruppo rock sardo sempre alla ricerca di sperimentazioni senza limiti.

A seguire i testi dei brani musicali scritti e ispirati dai dipinti “Danse de la pluie”, “Migration 5” e “Paysage urbain 6”

Prima della pioggia 
Vedi, non mi manca l’amore al mattino
Ma davanti a me ho una lunga giornata di lavoro
Sembrano mille anni da quando abbiamo ballato da soli
Mi è mancato il tuo amore
Mi è mancato il tuo amore

Dicono che dove è il tuo tesoro lì sarà anche il tuo cuore
Dicono costruisciti una zattera prima della pioggia
Ce l’ho sulla lista di cose da fare salvare il mondo
Sempre che riesca a salvare me stesso

(Qualcosa di prestato, qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo,
Amore, smettiamola di essere tristi)

È tutto quel che possiamo avere?
Continuare a correre per poi restare fermi

Beh, ci deve essere un altro modo
Che sacrificarsi per mangiare le briciole
E continuare a lottare malgrado potrebbe essere una fregatura
Perché un uomo ha bisogno di una speranza,
Ogni uomo ha bisogno di speranza

Dicono percorri la strada tortuosa fino alla luce
Dicono che se ti piace fare a botte
Morirai in una rissa
Diverse migliaia di modi per uccidere
Uno per dare la vita

Allarmi confusi di battaglie e ascese in volo
Ci vorrà amore per uscire da questa notte

Dicono che dove è il tuo tesoro lì sarà anche il tuo cuore
Dicono costruisciti una zattera prima della pioggia
Ce l’ho sulla lista di cose da fare salvare il mondo
Sempre che riesca a salvare me stesso

AnMo dei M.o.M (Man on the Margin)
ispirato dall’opera “Danse de la pluie”

Cun su tempus

Cun su tempus
Benimì incontras
A mi firmai is annus
I a mi fai meri
De is dis mias

Ca totu est passendi
De pressi
E in sa currera smurrabada
No acudu mancu
A biri su colori
De sa vida

Autore: Vincenzo Pisanu
Musica: A.Murgia

Lingua: sardo campidanese – ispirato dall’opera Paysage urbain 6″

Col tempo

Col tempo
Vienimi incontro
A fermare i miei anni
E a farmi padrone
Dei miei giorni

Perché tutto sta passando
In fretta
E nella corsa a perdifiato
Non riesco neppure
A vedere il colore
Della vita

Deserti di sale

Ci han detto
Là in fondo
Per voi c’è la fine del viaggio
Deserto alle spalle
Di fronte un miraggio
Hai fame e coraggio

Se chiedono
Inventa nelle tasche quel che puoi
Se sparano
Corri più forte finché ce la fai
Mio cuore
Stanco
Scosso dal vento e dal mare
Cosa rimane della forza
Di sognare
?
Siamo tanti
Che strano
Pensare che non esistiamo
Pensare che forse
Non basta il coraggio
Se vivere è oltraggio

Se chiedono
Inventa nelle tasche quel che puoi
Se sparano
Corri più forte finché ce la fai
Mio cuore
Muto
Dentro a un sudario di sale
C’è un mare che non hai potuto
Attraversare


Fra i cuori

Fra i cuori
Deserti di sale

Il deserto più grande divide il cuore di un uomo da quello degli altri uomini

AnMo dei M.o.M. (Man on the Margin)
ispirato dall’opera  “Migration 5”

COME RAGGIUNGERE LA NOSTRA LOCATION DA LECCO

Related Posts

No Comments

Leave a Comment